Il caso  sospetto a Bergamo L’esito del test è negativo
L’ospedale «Papa Giovanni XXIII» di Bergamo

Il caso sospetto a Bergamo
L’esito del test è negativo

Sono arrivati nella mattina di sabato 22 febbraio gli esiti del tampone su un bergamasco ricoverato in isolamento all’ospedale «Papa Giovanni».

Sono risultati negativi i test per accertare la presenza del SARS-CoV-2 in un uomo di mezza età della provincia di Bergamo ricoverato nella serata di venerdì 21 febbraio all’ospedale «Papa Giovanni XXIII» con il sospetto di essere stato colpito dal coronavirus.

Il tampone è stato inviato nella notte tra venerdì e sabato a uno dei tre centri regionali di riferimento indicati dal ministero (il dipartimento di Scienze biomediche per la salute dell’Università di Milano; il Servizio di Virologia molecolare e microbiologia e mirologia della Fondazione Irccs Policlinico «San Matteo» di Pavia, e la Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle Bioemergenze dell’Asst «Sacco» di Milano).

Nella mattina di sabato 22 febbraio è arrivato l’esito agli infettivologi: il test fortunatamente è risultato negativo . L’uomo si trova in isolamento in un’area che l’ospedale di Bergamo (riconosciuto come centro di cura per gli eventuali soggetti colpiti dal coronavirus) aveva già predisposto in linea con le indicazioni ministeriali e regionali. Il livello di attenzione delle autorità sanitarie della nostra provincia è altissimo e ogni caso sospetto viene vagliato con attenzione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA