Cuore, app salvavita chiede aiuto  Idea di un ingegnere di Borgo Palazzo
n caso di anomalia nel battito, l’app chiede all’utente di rispondere se stia bene o no schiacciando un tasto

Cuore, app salvavita chiede aiuto
Idea di un ingegnere di Borgo Palazzo

YourBeat è un’applicazione made in Bergamo per smartphone e smartwatch in grado di monitorare i battiti del cuore e inviare automaticamente un messaggio di emergenza in un caso di anomalie cardiache o di infarto.

A progettarla Stefano Cipolla, ingegnere aerospaziale di Borgo Palazzo: insieme a un amico, ingegnere elettronico, ha fondato a Bergamo la Brain wave engineering srl. Lo ha fatto quando, a causa di un infarto, ha perso un collega: «Più che altro un amico – specifica raccontando l’evento avvenuto in un albergo fuori provincia – eravamo in trasferta per lavoro e ha avuto un malore mentre era solo nella sua camera. Io e altri colleghi eravamo pochi piani più sotto e nonostante ciò non abbiamo potuto far niente».

Dal desiderio di cercare di garantire soccorsi a chi in futuro dovesse trovarsi in situazioni analoghe è partita la progettazione di YourBeat: «Un’applicazione per smartphone e smartwatch in grado di monitorare, tramite sensori, i parametri del cuore e di far partire, in caso di anomalie, una chiamata di emergenza», spiega Cipolla, professionalmente esperto nella costruzione di satelliti, ma con un forte interesse personale anche per la fisiologia. L’applicazione è in grado di contattare in automatico la centrale operativa del 112 alla quale fornirà tutti i dati della condizione clinica dell’utente, ma anche, grazie alla geolocalizzazione, la posizione. Tutti i dettagli su L’Eco in edicola lunedì 26 settembre.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 26 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA