Da giovedì tornano i temporali Ma attenzione anche a martedì

Da giovedì tornano i temporali
Ma attenzione anche a martedì

Codice giallo della Regione Lombardia dalla mezzanotte per rischio precipitazioni e venti forti.

«Dopo l’intensa ondata di maltempo che ha colpito nelle ultime ore la nostra Penisola le recenti emissioni modellistiche confermano un nuovo peggioramento nella seconda parte della settimana ad iniziare dalle regioni settentrionali. Colpa di una nuova saccatura atlantica che con molta probabilità si approfondirà sull’Europa nordoccidentale convogliando umide ed instabili correnti sudoccidentali verso le nostre regioni centro settentrionali», spiega 3bmeteo.com.

Ma qualche problemino potrebbe esserci in Lombardia dalla mezzanotte di lunedì 11 settembre: la Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso una comunicazione di ordinaria criticità (codice giallo) per rischio idrogeologico, idraulico, temporali forti e vento forte dalla mezzanotte. «Domani, martedì 12 settembre, si prevede il transito di una debole perturbazione da nordovest con temporali sparsi, più probabili tra il mattino ed il primo pomeriggio su pianura, Appennino e Prealpi orientali. Dal pomeriggio residui isolati sui rilievi orientali. Rinforzi di vento soprattutto in pianura nel pomeriggio».

In base a queste previsioni, si prevede «Codice giallo»per:

RISCHIO IDROGEOLOGICO - sulle zone omogenee IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), IM-07 (Valcamonica, province Bergamo e Brescia) e IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia)

RISCHIO IDRAULICO - sulla zone omogenee IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), IM-09 (Nodo idraulico di Milano, province di Como, Lecco, Monza e Brianza, Milano e Varese) e IM-10 (Pianura orientale, province di Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano).

RISCHIO TEMPORALI FORTI - sulle zone omogenee IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), IM-07 (Valcamonica, province Bergamo e Brescia), IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia), IM-09 (Nodo Idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza Brianza, Milano e Varese), IM-10 (Pianura centrale, province di Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano), IM-11 (Alta Pianura centrale, province Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova), IM-12 (Bassa pianura occidentale, province di Cremona, Lodi, Milano e Pavia) IM-13 (Bassa pianura orientale, province Cremona e Mantova), IM-14 (Appennino pavese, provincia di Pavia)

RISCHIO VENTO FORTE - sulle zone omogenee IM-10 (Pianura centrale, province di Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano), IM-11 (Alta Pianura centrale, province Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova), IM-12 (Bassa pianura occidentale, province di Cremona, Lodi, Milano e Pavia) e IM-13 (Bassa pianura orientale, province Cremona e Mantova)

E 3bmeteo.com sposta l’orizzonte più in là: «Pur trattandosi ancora di una tendenza, che necessita quindi di conferme nei prossimi giorni, già da giovedì un fronte lambirà le regioni settentrionali portando piogge e temporali sparsi su Alpi e Prealpi coinvolgendo localmente anche alte pianure e Val Padana orientale. Fenomeni potrebbero raggiungere anche la Liguria e l’alto versante tirrenico. Una seconda perturbazione, ancora più organizzata e intesa, dovrebbe investire nuovamente il Settentrione, le Tirreniche centro settentrionali e parte del medio-alto Adriatico tra venerdì e sabato con fenomeni localmente di forte intensità. Meglio domenica ma con ancora qualche disturbo al Centro Nord. Fuori dai giochi il Meridione che godrà di tempo stabile e soleggiato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA