Dal Web: tanti auguri alle gemelline Primo eccezionale caso al Papa Giovanni

Dal Web: tanti auguri alle gemelline
Primo eccezionale caso al Papa Giovanni

«Tanti auguri alle gemelline e complimenti al nostro ospedale». È questo uno dei tantissimi messaggi postati su Fb dopo che il nostro giornale ha pubblicato la notizia dell’eccezionale nascita al Papa Giovanni di Bergamo di due gemelline siamesi.

Moltissimi i commenti on line e le condivisioni sui Social, con diversi quotidiani e siti web che stanno riprendendo la notizia pubblicata da L’Eco di Bergamo in edicola lunedì 28 agosto, per la sua eccezionalità. Intanto in ospedale a Bergamo c’è stretto riserbo sulle condizioni delle due bimbe, perché la famiglia ha chiesto il rispetto della propria privacy in questo momento così delicato.

Le due bimbe sono nate mercoledì e risulta essere il primo caso di questo tipo al Papa Giovanni XXIII di Bergamo. La mamma è una giovane donna italiana e sta bene; le due piccole, dopo aver visto la luce grazie a un delicato e complesso parto cesareo eseguito dai medici della Ginecologia e Ostetricia, sono state immediatamente accolte nel reparto di Patologia neonatale, già attrezzato per accogliere mamma e figlie.

Le bambine sono costantemente monitorate nella Terapia intensiva della Patologia neonatale, in una culla termica realizzata appositamente per accoglierle. La nascita di una coppia di gemelli siamesi – sempre dello stesso sesso, perché la coppia è sempre omozigote – è infatti un’eventualità molto rara: statistiche ufficiali non ce ne sono, ma si parla, mediamente, di un caso ogni 120 mila nascite. Dunque, la nascita delle gemelline è già un miracolo.

Le piccole sarebbero unite nella zona dell’addome e condividerebbero un organo molto importante: il fegato. Un organo, però, divisibile. Ma è certamente prematuro guardare avanti nella vita delle piccoline.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 29 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA