«Diciamola tutta!», la mail di un lettore Ok tutelare i ciclisti ma... guardate il video
Un fermo immagine del video che ci ha inviato un lettore sull’infrazione di un ciclista

«Diciamola tutta!», la mail di un lettore
Ok tutelare i ciclisti ma... guardate il video

Dopo la frase ingiuriosa («Ciclista devi morire») apparsa su un tornante di una strada di Bedulita, si è riaccesa la polemica sulla sicurezza stradale e sul rapporto, spesso difficile e complicato, tra biciclette e auto.

«Spettabile redazione, sono d’ accordo con voi quando scrivete articoli che tutelano i ciclisti, ma anche loro, come gli automobilisti, devono rispettare il codice della strada, cosa che non accede praticamente mai, mettendo a rischio la loro vita,e l’incolumità altrui». Con questa breve considerazione un lettore, Andrea Angelo, interviene nell’annoso dibattito sulla sicurezza stradale e sul difficile rapporto tra automobilisti e ciclisti, riacceso dopo la pubblicazione del nostro articolo sulla scritta ingiuriosa apparsa su un tornante di una strada di Bedulita in Val Imagna: «Ciclista devi morire».

A corroborare la sua tesi, Andrea ci ha allegato anche un video girato con una telecamera (Dash Cam) installata sulla sua auto e in cui si vede distintamente un ciclista che non si ferma a un semaforo rosso ad un incrocio molto pericoloso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA