Disavventura per allenatore e 3 ragazzini Accerchiati e aggrediti da ultras genoani

Disavventura per allenatore e 3 ragazzini
Accerchiati e aggrediti da ultras genoani

Tre giovanissimi calciatori di 14 anni e il loro allenatore di 25 anni sono stati circondati e aggrediti, domenica pomeriggio a Genova, da un gruppo di ultrà genoani mentre lasciavano il capoluogo ligure dopo aver assistito a Genoa-Atalanta per fare ritorno a casa, in Valle Seriana.

L’auto sulla quale i quattro viaggiavano, guidata dall’allenatore, vicino allo stadio Marassi è stata circondata da un gruppo di ultrà-teppisti, che hanno iniziato a prendere a calci la carrozzeria e hanno spaccato un tergicristallo. Il conducente è istintivamente sceso ed è stato spintonato e preso a pugni. È così riuscito a risalire sull’auto e ad allontanarsi, nonostante le quattro gomme fossero nel frattempo state forate. Ha poi dovuto chiamare un carro attrezzi: le gomme sono state cambiate e i quattro sono ripartiti alla volta della Bergamasca. «Mio figlio è rimasto terrorizzato per l’episodio – racconta il papà di uno dei tre quattordicenni –: è stata un’aggressione improvvisa e inaspettata».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 3 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA