La donna di Fiumicino era a Bergamo Coronavirus, positivi anche marito e  figlio

La donna di Fiumicino era a Bergamo
Coronavirus, positivi anche marito e figlio

Primi casi di coronavirus nel Lazio. A darne la conferma è la direzione dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

«L’esito dei test effettuati dall’Istituto Spallanzani conferma un caso di positività al COVID-19. I test sono stati inviati all’Istituto Superiore di Sanità (ISS) per la convalida», informa una nota ufficiale dell’Istituto.

La paziente risultata positiva è una donna, residente a Fiumicino, rientrata da un viaggio a Bergamo dove era stata qualche giorno. La notizia era emersa nella serata di venerdì, sabato un aggiornamento sulla famiglia. In sorveglianza attiva allo Spallanzani si trova infatti tutto il nucleo familiare della donna, compresi i figli di 5 e 10 anni. Da quando dichiarato dallo staff medico dello Spallanzani anche il marito e uno dei due figli sono risultati positivi, nella giornata di sabato 29 febbraio. Lo comunica il bollettino medico dell’istituto Spallanzani.

La donna, che ha circa 38 anni, si trova in buone condizioni. Buone le condizioni anche dei familiari.

Secondo quanto si è appreso sarebbe tornata a Fiumicino, dove risiede, da Bergamo circa una settimana fa: dunque avrebbe lasciato la Lombardia quando si stavano verificando i primi casi di coronavirus. Avendo sintomi influenzali allora si è rivolta alla Asl di competenza e ha rispettato un auto isolamento fiduciario domiciliare, come da protocollo. Poi, vedendo che i sintomi non passavano, sono stati i fatti i test allo Spallanzani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA