Nevica ancora in città: rischio «gelicidio» Ghiaccio sui binari del treno: primi ritardi

Nevica ancora in città: rischio «gelicidio»
Ghiaccio sui binari del treno: primi ritardi

Secondo lo scenario meteo elaborato dal Dipartimento della Protezione civile, dalla serata di oggi l’aumento delle temperature in quota unito a valori ancora prossimi allo zero in pianura, favorirà il fenomeno della pioggia che si congela.

Dopo una mattinata di fiocchi bianchi, in città ha smesso di nevicare intorno alle 13 di venerdì 1 febbraio per poi riprendere un’ora più tardi. Le strade e i marciapiedi sono sgombri dalla neve ma «Viabilità Italia» sta monitorando la rete autostradale, soprattutto del Nord Italia, visto le nevicate delle ultime ore e mette in guardia dal rischio di «gelicidio» anche per le zone di pianura.

Secondo lo scenario meteo elaborato dal Dipartimento della Protezione civile, dalla serata di oggi l’aumento delle temperature in quota sulle regioni del Nord unito a valori ancora prossimi allo zero in pianura, favorirà il fenomeno della pioggia che si congela su Piemonte meridionale, Lombardia sud-occidentale e zone collinari e valli dell’Appennino emiliano e dell’entroterra ligure. Le nevicate continueranno a interessare l’area del Nord-Ovest, con quota neve in progressivo rialzo e, nella notte, i settori alpini nord-orientali.

Le temperature in aumento anche nella giornata di sabato 2 febbraio porteranno a un aumento della quota neve fino a 1000 metri, in abbassamento nel pomeriggio sul Piemonte sud-occidentale fino a 300 metri. Per quanto riguarda la viabilità localmente vengono adottate misure di gestione del traffico commerciale, con fermi temporanei o stoccaggi in aree di sosta, in attesa della pulizia della carreggiata, come sta avvenendo sulla A6 Torino-Savona, tra Savona e il Km 80, a Ceva.

Il Gruppo Fs Italiane ha confermato i piani neve e gelo nelle regioni del centro-nord. In particolare vige lo stato di «emergenza lieve» su alcune linee in Liguria, Piemonte, Lombardia e Veneto. Si registrano alcuni ritardi sulla linea Milano - Bergamo a causa della formazione di ghiaccio sui binari dopo le nevicate. Lo fa sapere Trenord che annuncia ritardi fino a 15 minuti sulla linea Milano Centrale - Bergamo «a causa di formazione di ghiaccio sui binari in seguito alle copiose nevicate in corso».

Regolare anche la percorrenza dei bus Atb.


© RIPRODUZIONE RISERVATA