Ecco i 21 nuovi siti patrimonio Unesco L’anno prossimo toccherà a Bergamo?

Ecco i 21 nuovi siti patrimonio Unesco
L’anno prossimo toccherà a Bergamo?

I lavori di Le Corbusier, le paludi dell’estremo Sud dell’Iraq, la sede della civiltà mesopotamica. E l’anno prossimo toccherà anche alle Mura di Bergamo? Solo 365 giorni separano la candidatura transnazionale di cui la città è capofila dal verdetto dell’assemblea Unesco.

La quarantesima riunione che si è svolta nei giorni scorso a Istanbul in un clima surreale ha decretato 21 nuovi ingressi nei beni patrimonio dell’umanità. Italia grande assente, ma anche l’Europa non certo presa in considerazione, rappresentano un punto a favore della candidatura bergamasca. Asia e Medio Oriente hanno raccolto il bottino più importante. La Cina, che ha visto passare entrambe le sue nomination (come l’India), si è così portata a 50 iscrizioni nella Lista World Heritage. Ora è a una sola lunghezza dal Belpaese, che storicamente guida il ranking mondiale, ma che rimane fermo a quota 51. Tra gli altri grandi rivali, la Spagna iscrive i dolmen delle “Sette Tavole”, in Andalusia, e sale a 45.

Nella lista spiccano i lavori di Le Corbusier in Argentina, Belgio, Francia, Germania, India, Giappone, Svizzera, ci sono poi le paludi dell’estremo Sud dell’Iraq, presunto giardino dell’Eden biblico e sede della civiltà mesopotamica, ci sono ancora il palazzo dell’Assemblea Legislativa di Chandigarh in India, l’Unità abitativa di Marsiglia, la casa del Dottor Curuchet a La Plata, in Argentina e il Museo Nazionale dell’Arte Occidentale di Tokyo.

Ecco i nuovi siti culturali diventati Patrimonio Unesco:

- Antigua Naval Dockyard e relativi siti archeologici , (Antigua e Barbuda ).

- L’opera architettonica di Le Corbusier, un eccellente contributo al Movimento Moderno (Argentina, Belgio, Francia, Germania, India, Giappone, Svizzera).

- Stecci medievali Lapidi cimiteri (Bosnia-Erzegovina, Croazia, Montenegro, Serbia).

- Pampulha moderna Ensemble (Brasile).

- Zuojiang Huashan Arte Rupestre paesaggio culturale (Cina).

- Sito Archeologico di Filippi ( Grecia ).

- Sito archeologico di Nalanda Mahavihara (Nalanda University) a Nalanda, Bihar , (India).

- La persiana Qanat (Repubblica Islamica dell’Iran).

- Nan Madol: Centro Cerimoniale di Micronesia orientale (Federati di Micronesia Stato).

- Antequera Dolmens Site (Spagna).

- Sito archeologico di Ani ( Turchia ).

- Cave Complex (di Gorham Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord ).

Mistaken Point (Canada).

- Hubei Shennongjia (Cina).

- Lut deserto (Repubblica Islamica dell’Iran).

- Occidentale Tien-Shan (Kazakistan, Kirghizistan, Uzbekistan).

- Archipiélago de Revillagigedo (Messico).

- Parco Nazionale Marino Sanganeb e Dungonab Bay - Mukkawar Isola Parco Nazionale Marino (Sudan).

- Massiccio: Naturale e Culturale Paesaggio (Chad).

- Parco Nazionale Khangchendzonga (India).

- Il Ahwar dell’Iraq meridionale: Rifugio della biodiversità e del paesaggio relitto delle mesopotamici Città (Iraq).

I siti iscritti salgono a un totale di 1052, in 165 Paesi: ottocentoquattordici sono luoghi di interesse culturale, 203 patrimonio ambientale, con 35 “mix” natura-storia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA