Elena Fontana presidente Confesercenti «Il commercio chiede scelte lungimiranti»
Elena Fontana

Elena Fontana presidente Confesercenti
«Il commercio chiede scelte lungimiranti»

Elena Fontana è la nuova presidente di Confesercenti Bergamo. Già vicepresidente di Confesercenti Bergamo, nata a Vailate (Cr) il 5 settembre 1954, è stata nominata lunedì sera dall’assemblea elettiva che si è riunita al’Accademia Carrara.

Succede a Giorgio Ambrosioni, che ha retto gli ultimi due mandati. Fontana ha subito affrontato il tema del rilancio del commercio: «A chi governa lo sviluppo del territorio chiediamo scelte lungimiranti sotto il profilo urbanistico. Siamo vigili, in particolare, riguardo alle scelte dell’amministrazione comunale di Bergamo, che si appresta ad approvare una variante urbanistica con molti elementi di novità. Un’evoluzione rispetto alla stereotipata contrapposizione tra piccola e grande distribuzione e una chiara volontà di riportare al centro il tema dell’integrazione dei format distributivi, in un ambiente urbano che sappia accogliere offerte innovative».

Un argomento toccato anche dal sindaco Giorgio Gori, che ha portato all’assemblea i saluti del Comune, e dai professori Luca Tamini e Luca Zanderighi, che hanno offerto spunti interessanti sul ruolo urbano del commercio e le potenzialità della sharing economy. In particolare, l’urbanista Tamini ha spiegato come il riutilizzo di edifici vuoti, attraverso nuove funzioni miste (commercio, food e residenziale) sia la strada da seguire - sul modello di diverse città europee - per restituire vitalità ai centri storici, arrestando al tempo stesso la fuga dei consumi verso i grandi centri commerciali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA