Entro l’anno il bando per rifare le piscine «Servono 13 milioni di euro»

Entro l’anno il bando per rifare le piscine
«Servono 13 milioni di euro»

L’impianto va a Bergamo Infrastrutture per puntare su un partenariato pubblico-privato. Il sindaco Gori: scelta obbligata, perdite per 700 mila euro all’anno.

«Servono tra i 12 e i 13 milioni di euro per un risanamento ed evitare che le piscine Italcementi siano un colabrodo». Il sindaco Giorgio Gori non va per il sottile e dopo la presentazione di Vittorio Rodeschini, presidente della società partecipata comunale Bergamo Infrastrutture, che gestisce il bene, mette sul tavolo della Commissione consiliare la cifra a sei zeri. Anche a giustificare le ragioni dell’operazione che il Consiglio comunale approverà lunedì e cioè il conferimento delle piscine alla società che, entro la fine dell’anno, pubblicherà una «manifestazione d’interesse», una sorta di bando rivolto ai privati pronti a investire i sopracitati milioni di euro per riqualificare gli impianti e gestirli.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 25 maggio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA