Eravamo 5 sindaci in Comune... In una foto 22 anni di storia

Eravamo 5 sindaci in Comune...
In una foto 22 anni di storia

Uno scatto di una Commissione particolare ci ripropone tutti insieme i primi cittadini dal 1995 ad oggi

C’è un sottile fil rouge che segna la storia di Bergamo, quello della stima tra (e per) i sindaci che si sono succeduti a Palafrizzoni. Soprattutto per quelli dal 1995 in avanti, anno della prima elezione diretta. Una particolarità tutta bergamasca è quella dell’alternanza, nel senso che nessun sindaco è riuscito a riconfermarsi, e così negli ultimi 22 anni si sono registrate 3 amministrazioni di centosinistra e 2 di centrodestra, in rigorosa alternanza, appunto. Ventidue anni che si possono racchiudere in questo scatto pubblicato sui profili social del Comune di Bergamo.

Da sinistra, in senso orario, ci sono Roberto Bruni (centrosinistra 2004-2009), Guido Vicentini (centrosinistra 1995-1999), Franco Tentorio (centrodestra, 2009-2014), Giorgio Gori (in carica dal 2014) e Cesare Veneziani (centrodestra 1999-2004). Per non farci mancare nulla, prima di Angeloni, ultimo a destra, c’è pure Giovanni Cappelluzzo, ora dirigente di Palafrizzoni, ma dal 1995 al 1999 primo presidente della Provincia leghista. «Gli ultimi cinque sindaci di Bergamo al tavolo insieme all’assessore Giacomo Angeloni: si tratta della commissione per l’ammissione dei bergamaschi illustri al famedio del Cimitero monumentale di Bergamo. In Consiglio Comunale arriverà presto la proposta di ammettere Giacomo Quarenghi, l’architetto che ha contribuito a progettare San Pietroburgo, nel 200°anniversario della sua scomparsa» spiega Angeloni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA