«Un esempio nella vita e nel lavoro» Folla commossa per l’addio a Marzia
Un momento del funerale di Marzia Colosio (Foto by San Marco)

«Un esempio nella vita e nel lavoro»
Folla commossa per l’addio a Marzia

A Predore lunedì 6 gennaio alle 10 è stato celebrato il funerale di Marzia Colosio, la mamma di 48 anni morta il 3 gennaio per sepsi da meningococco.

Una folla commossa ha voluto partecipare al funerale di Marzia Colosio a Predore nella Parrocchiale di San Giovanni Battista nel giorno dell’Epifania. Oltre ai cittadini di Predore e di Tavernola, paese natale della donna, anche tutti i colleghi di lavoro.

Tante le testimonianze, i colleghi dall’altare l’hanno ricordata come donna dal carattere forte: «Ciao Marzia, è impossibile credere di non trovarti domani al tuo posto, eri un esempio per tutti, sul lavoro e nella vita, sapevi alleggerire le ore più pesanti con la tua allegria».

Il parroco, don Alessandro Gipponi, nell’omelia ha citato un passo del vangelo di Giovanni in cui Gesù al sepolcro di Lazzaro e incontra Marta che gli dice: «Signore se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto» e Gesù le risponde: «Tuo fratello risusciterà». Con quest’ottica bisogna guardare alla morte di Marzia, ha detto don Alessandro, nell’ottica che anche nei momenti tragici è fondamentale avere la certezza che Dio non ci ha abbandonato.


Leggi di più acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di martedì 7 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA