Estivi,città bassa batte le Mura Sugli spalti calo del 10%

Estivi,città bassa batte le Mura
Sugli spalti calo del 10%

Il meteo ballerino ha penalizzato gli spazi in centro storico. In migliaia nei parchi e all’ex Reggiani. Food ed eventi musicali le iniziative più apprezzate.

Sarà per la varietà della proposta – tra cibo, musica ed eventi – sarà per la facilità di trovare parcheggio o per i temporali serali che hanno scoraggiato le risalite in centro storico, sta di fatto che gli spazi estivi di Bergamo bassa quest’anno sembrano aver riscosso maggior successo di quelli in Città Alta. Roberto Amaddeo, consigliere comunale con delega a Città Alta, conferma che un calo delle presenze c’è stato. «Lo quantificherei in un 10% in meno rispetto allo scorso anno, che comunque è stato al di sopra delle previsioni. Di certo il maltempo ha inciso, ma bisogna anche considerare che negli ultimi anni il numero degli spazi estivi è di molto cresciuto. Ci sono quelli assegnati dal Comune attraverso un bando (oltre a Sant’Agostino e San Michele, Parco Goisis e Trucca, ndr), e poi Astino, Edonè, Polaresco, lo spazio allestito da privati all’ex Reggiani e quello alla Malpensata. La proposta è ricca, per fortuna, e la gente ha l’imbarazzo della scelta», chiosa Amaddeo.

Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 9 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA