Ex monastero di Astino Una seconda rinascita

Ex monastero di Astino
Una seconda rinascita

Al via i lavori del chiostro, del parcheggio esterno e della pista ciclabile.

Altri tre milioni di euro. Sono quelli che la Fondazione Mia investirà per i lavori all’ex monastero di Astino in procinto di partire il 18 febbraio. Dopo il via libera di Palafrizzoni, Sovrintendenza e Parco dei Colli, in programma c’è la realizzazione del parcheggio di via Ripa Pasqualina (in versione definitiva), il nuovo impianto di rete fognaria, la nuova pista ciclabile che collegherà la chiesa del Santo Sepolcro di Astino con quella della Madonna del Bosco, ma soprattutto, il restauro degli spazi al piano terra del chiostro e delle cantine dell’ex complesso monastico: saranno dotati di un impianto di riscaldamento, intervento essenziale per poter aprire il sito 365 giorni l’anno. Il cantiere non influirà sull’avvio della stagione: entro maggio sarà tutto completato.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 11 febbraio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA