Ex Ote, demoliti gli ultimi edifici Ma è incognita sui tempi di costruzione

Ex Ote, demoliti gli ultimi edifici
Ma è incognita sui tempi di costruzione

Si avviano a conclusione i lavori di demolizione dell’ex Ote iniziati il 30 ottobre scorso. Ultimi colpi di ruspa ed entro la fine del mese non resterà più nulla del complesso industriale di via Bianzana.

Ma per veder spuntare i primi mattoni del nuovo quartiere residenziale «Chorus Life» bisognerà attendere qualche mese ancora. Tutto fa pensare che prima della tarda primavera l’accordo di programma tra committenti privati, Regione, Provincia, Comune e Teb non vedrà la luce. Colpa dei tempi tecnici, e di una procedura particolarmente complessa. «Il vero ostacolo è rappresentato dalla burocrazia italiana» avvertiva Domenico Bosatelli – ideatore del progetto e patron di Grupedil, la società committente – mentre assisteva al primo colpo di ruspa.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 14 febbraio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA