Falsi F24 dall’Agenzia delle Entrate «Non aprite quelle mail, sono virus»

Falsi F24 dall’Agenzia delle Entrate
«Non aprite quelle mail, sono virus»

Chiedono Acconti su F24, ma il ministero non c’entra. L’allarme lanciato dall’Associazione di consumatori Adiconsum

Ancora nuovi tentativi di «phishing» (truffe informatiche) attraverso l’ e-mail: le ultime sembrano inviate dall’Agenzia delle entrate ma, in realtà, fanno scaricare, a chi le apre, un virus informatico. L’allerta è arrivata nei giorni scorsi anche dalla stessa Agenzia, e già numerosi consumatori hanno chiesto l’intervento di Adiconsum.

«Negli ultimi giorni sono tornate a circolare false email – dice Mina Busi, presidente Adiconsum Bergamo –, apparentemente provenienti da Agenzia Entrate, che invitano gli utenti ad aprire un collegamento che una volta selezionato attiva un virus informatico. Vengono sempre presi di mira siti istituzionali con i quali i cittadini si interfacciano per varie pratiche (Agenzia Entrate - Poste – Inps). Le mail in questione, non provengono naturalmente da un indirizzo dell’Agenzia.

I messaggi hanno un oggetto generico («Acconti» o «F24 Acconti»), fanno riferimento a un acconto F24 per il 2018, contengono un collegamento a una pagina che fa scaricare un programma malevolo sul computer o cellulare del destinatario. Chi riceve queste e-mail le deve eliminare senza aprirle: non deve cliccare né sui collegamenti presenti in essa né sugli allegati».


© RIPRODUZIONE RISERVATA