Fara, la Regione scrive a Palafrizzoni «La valutazione ambientale serviva»

Fara, la Regione scrive a Palafrizzoni
«La valutazione ambientale serviva»

La Regione scrive ancora al Comune ribadendo la propria posizione sulla Via per il parcheggio. Ma Brembilla specifica: «Parere non vincolante».

Regione Lombardia è certa che prima di riaprire il cantiere del parcheggio alla Fara il Comune di Bergamo avrebbe dovuto avviare una Valutazione d’impatto ambientale (Via). Ma allo stesso tempo, il parere regionale non è vincolante, perché è l’amministrazione comunale a dover decidere sul procedimento, «Regione scrive che sta all’ente attuatore l’opportunità o meno di decidere sulla Via, i toni della lettera non sono affatto perentori» spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Marco Brembilla, confermando la «volontà di andare avanti con il progetto».

Al di là delle competenze, il Pirellone ha però deciso di protocollare e inviare al Comune di Bergamo due missive nel giro di un mese, nelle quali i tecnici regionali indicano un «omissis» nell’iter autorizzativo sull’area dell’ex Faunistico. Ma l’assessore Brembilla commenta: «Già nella risposta alla prima lettera, arrivata circa un mese fa – spiega – abbiamo ribadito che la Via non serve».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo dell’11 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA