«Fermate l’asta, l’opera d’arte è nostra» Trovata in Germania pala rubata a Seriate

«Fermate l’asta, l’opera d’arte è nostra»
Trovata in Germania pala rubata a Seriate

Riconosciute nel catalogo di un’asta in Germania due parti della pala d’altare di Seriate del ’600 attribuita a Sebastiano Cima e rubata nel ’91 a Malpaga durante un restauro.

«Ma quello è il nostro San Cristoforo, l’opera rubata di Cima. Fermate subito l’asta». Il sussulto di sorpresa, la verifica sul catalogo, l’adrenalina della conferma, la segnalazione immediata in Germania, destinazione Schellingstrasse, Monaco di Baviera, casa d’asta Hampel. Con la richiesta di bloccare immediatamente la vendita all’asta di quelle due opere, raffiguranti San Cristoforo e San Rocco. Motivo? Si tratterebbe di due parti di uno stesso quadro, «San Cristoforo tra i santi Rocco e Nicola da Tolentino», olio su tela del pittore Sebastiano Cima, datato 1635, già pala d’altare della chiesa parrocchiale del SS. Redentore di Seriate, scomparsa il 5 settembre del 1991 dopo un blitz notturno di ignoti ladri nello studio del castello di Malpaga, dove l’opera era stata trasferita per il restauro.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 20 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA