Ferri chirurgici  in strada, giallo risolto Infermiera ai vigili: rubata la mia cassetta
I ferri trovati nella cassetta

Ferri chirurgici in strada, giallo risolto
Infermiera ai vigili: rubata la mia cassetta

Appartiene a un’infermiera la cassetta trovata in via Pinetti. La donna ha telefonato alla polizia locale che aveva diffuso l’appello online.

Risolto il piccolo «giallo» della cassetta con i ferri sanitari trovata in via Pinetti – nel parcheggio della scuola media Camozzi, sotto a una siepe – e consegnata alla polizia locale nei giorni scorsi. Dopo l’appello online, verso le 14 di venerdì 8 aprile, un’infermiera bergamasca ha telefonato all’ufficio oggetti rinvenuti della polizia locale di Bergamo, dove ha trovato l’assistente Elena Tedesco che si occupa proprio di rintracciare i proprietari degli oggetti rinvenuti in città e quotidianamente diffonde appelli e fotografie sui social network per chiedere la collaborazione dei cittadini. L’infermiera ha spiegato che la cassetta è sua e che qualcuno l’ha rubata dalla sua auto in sosta il 5 aprile in via Gasparini, nei pressi del parcheggio adiacente al campo da calcio.

L’infermiera quel giorno si trovava nella sede dell’Ana (Associazione nazionale alpini) per un’esercitazione europea che prevedeva il montaggio e l’organizzazione di un ospedale da campo. Qualcuno ha forzato la serratura dell’auto e le ha rubato la cassettina. Anche le auto di altri suoi colleghi sono state prese di mira con atti vandalici. Probabilmente i ladri si sono liberati della cassettina in via Pinetti (da tutt’altra parte), dove poi il 6 aprile è stata trovata dal personale della scuola media Carozzi, sotto la siepe del parcheggio dell’istituto. L’infermiera ha ringraziato l’assistente Tedesco e lunedì andrà al comando della polizia locale per riavere la cassettina.


© RIPRODUZIONE RISERVATA