Rosario e Messa per l’Immacolata
La celebrazione del Vescovo - Video

Alle 16,30 è stata trasmessa dalla chiesa delle Grazie in diretta qui su Bergamo Tv.

Rosario e Messa per l’Immacolata La celebrazione del Vescovo - Video

Nel pomeriggio di martedì 8 dicembre si celebra la solennità della Madonna Immacolata, alle ore 16.30, il vescovo Francesco Beschi ha celebrato, in diretta televisiva su Bergamo TV e sul nostro sito, la Santa Messa presieduta dalla preghiera del Rosario, dalla Chiesa dedicata proprio a questo mistero, in centro a Bergamo, detta «delle Grazie».

L’orario pomeridiano è stato scelto per permettere anche ai Bergamaschi nel mondo di poter seguire la Messa. È stato un modo per sentirci tutti «uniti a distanza» non solo tra le nostre case e le nostre comunità, ma anche abbracciando i nostri concittadini che abitano il mondo, volendo condividere la preghiera, la vicinanza, l’affetto tra tutti coloro che hanno vissuto la stessa sofferenza e fatica causata dalla pandemia, affidandoci in modo particolare alla premura della Madonna Santissima.

Le parole di Mons. Beschi, di una sua omelia per questa celebrazione mariana, diventano l’orizzonte in cui collocare l’invito alla celebrazione di oggi: «La stella è tradizionalmente immagine di Maria. La invochiamo nella litanie lauretane come “stella mattutina” o nel bellissimo inno a lei dedicato “Ave maris stella, ave stella del mare”. È la stella capace di orientare coloro che devono attraversare il mare. Care sorelle e fratelli, questa donna, la sua fede, la sua maternità, la sua partecipazione alla vita di Cristo è capace di orientare le nostre esistenze, sin dal mattino di una giornata, anche quando dobbiamo solcare mari qualche volte burrascosi. C’è un diffuso disorientamento. Maria, la stella, diventa capace di ri-orientarci. Se abbiamo bisogno di orientarci in una vita che sembra continuamente mettere alla prova il nostro disorientamento abbiamo ancora più bisogno di essere illuminati. A volte nella nostra mente e nel nostro animo abita il buio. Abbiamo bisogno di una luce per non sprofondare nelle tenebre. Ogni volta che ritorniamo a Maria, al suo modo di stare con Gesù, alla sua fede, noi riceviamo un raggio di luce. Tenendo davanti agli occhi l’immagine tenera e premurosa di Maria, che è così capace ancora oggi di parlare alle nostre coscienze, di sostenere la speranza e di rinnovare la testimonianza cristiana che vogliamo offrire ai nostri figli, alla nostra città, all’intera nostra diocesi». Il Vescovo Francesco celebrerà una Messa per la solennità della Madonna Immacolata anche nella mattina dell’8 dicembre, alle 11, nella basilica di Santa Maria Maggiore, in Città Alta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA