Una festa, un bar aperto e assembramenti Norme anti-Covid, scattano le multe per le violazioni

Una festa, un bar aperto e assembramenti
Norme anti-Covid, scattano le multe per le violazioni

Una festa in una casa di Città Alta: sanzionati cinque ragazzi per violazione delle norme anti Covid-19. A Pradalunga multato e chiuso un bar, assembramenti anche a Nembro.

Avevano affittato un appartamento in Città Alta grazie a una piattaforma online di prenotazione e stavano festeggiando, con musica a tutto volume e parecchi alcolici, quando gli agenti della Polizia Locale di Bergamo, in servizio per un controllo sulla sosta del centro storico, hanno sentito le urla, dalla finestra spalancata lungo via Salvecchio.

Sono stati così sanzionati tre ragazzi e 2 ragazze, tra i 25 e i 21 anni di Bergamo, Brescia e Padova, per violazione delle norme anti Covid-19, domenica sera intorno alle 23. Uno dei ragazzi nell’appartamento aveva anche vomitato sul marciapiede sottostante la finestra: dopo averli sanzionati, gli agenti li hanno invitati a ripulire la strada.

Sanzioni anche a Pradalunga per un bar che è stato chiuso per cinque giorni: all’interno sono state identificate dieci persone intente a consumare aperitivi ai tavoli. Per questi clienti sono scattate sanzione di oltre 400 euro. Ulteriori sanzioni sono state effettuate nel territorio di Nembro per assembramenti di ragazzi in ore serali, tra di loro anche un giovane che circolava con un autovettura priva di assicurazione: la macchina è stata sottoposta a fermo dagli agenti. «Purtroppo l’aumento dei comportamenti scorretti, soprattutto da parte di giovani ragazzi costringe il corpo dell’Unione a intensificare i controlli, a tutela di tutti e per il rispetto di quanti osservano queste restrizioni con sacrificio» fa sapere la Polizia Locale Unione Insieme sul Serio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA