Lombardia resta in zona bianca, Fontana: «Vaccino 5-11 anni: attueremo disposizioni del governo»

Lombardia resta in zona bianca, Fontana: «Vaccino 5-11 anni: attueremo disposizioni del governo»

Secondo il monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt lombardo resta stabile (1,32 contro 1,34 della settimana precedente), mentre l’incidenza della regione è di 119,7 contro una media italiana del 125,4.

In Lombardia nell’ultima settimana i numeri dei contagi sono cresciuti «leggermente» anche se «devo dire che la Regione Lombardia continua a mantenersi in zona bianca». Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana nella mattinata di venerdì 26 novembre a margine di un convegno sulla sostenibilità a Palazzo Lombardia.

«Anche se i numeri sono leggermente in aumento in termini assoluti – ha aggiunto - nella nostra regione durante la settimana presa in esame dalla cabina di monitoraggio la crescita dei contagi è stata leggermente inferiore rispetto alla settimana precedente (Rt 1,32 anziché 1,34). È più bassa rispetto alla media nazionale l’incidenza su 100.000 abitanti (119,7 la Lombardia, 125,4 quella italiana). Questo dato insieme a quelli dei ricoveri in area medica e terapia intensiva, che restano al di sotto delle soglie di allarme, ci inducono ottimismo e confermano che la scelta fatta sulla vaccinazione di massa, è quella giusta».

«È chiaro che bisogna stare attenti, quando si diceva che la battaglia non era finita, si diceva il vero» ha spiegato Fontana stamattina commentando l’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza che vieta l’ingresso in Italia ai cittadini provenienti dal Sudafrica e da quei Paesi dove è stata rilevata la nuova variante, cosiddetta «sudafricana» del Covid, ritenuta più contagiosa.

Parlando con la stampa a Palazzo Lombardia, a margine di un convegno sulla sostenibilità, il governatore lombardo ha spiegato che «bisogna cercare di capire come sia questa nuova variante e fare in modo che i nostri scienziati la esaminino e ci diano indicazioni. È chiaro – ha concluso – che bisogna stare attenti e bisogna cercare in tutti i modi di utilizzare tutte le armi a nostra disposizione».

Sul vaccino anti Covid ai bambini dai 5 agli 11 anni, su cui ieri è arrivato l’ok dell’Ema «noi siamo pronti ad attuare le disposizioni che ci arriveranno dal Governo» ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, a margine del Forum sullo sviluppo sostenibile all’Auditorium Testori.

«In questo momento - ha spiegato Fontana - siamo particolarmente concentrati a convincere le persone che non si sono ancora vaccinate, perché ritengo che insistendo e spiegando e organizzando iniziative per chiarire dubbi si possa recuperare qualcuno che oggi ha le idee poco chiare». Per il governatore “ci si deve poi concentrare sulla terza dose, che è sempre più fondamentale. Per il resto, quando ci vengono date elle disposizioni siamo sempre in grado di adeguarci».

In zona gialla da lunedì 29 novembre entrerà solo il Friuli Venezia Giulia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA