Fonti rinnovabili per alimentare i bus Bergamo vince un bando europeo

Fonti rinnovabili per alimentare i bus
Bergamo vince un bando europeo

Il Comune di Bergamo si aggiudica un altro bando europeo grazie al progetto EfficienCE: scelto tra i 44 vincitori sui 181 candidati verrà finanziato nell’ambito del programma Interreg Central Europe, un bando che si concentra sulla priorità di cooperazione su strategie low-carbon nei paesi dell’Europa centrale.

Il progetto è stato candidato circa un anno fa (25 gennaio 2018), ma la comunicazione del successo è pervenuta solo qualche giorno fa, tempi normali per procedure di bando come questa. Bergamo ha partecipato con altri 11 partner europei (ungheresi, austriaci, polacchi, sloveni, tedeschi e cechi) con un piano denominato “Energy Efficiency for Public Transport Infrastructure in Central Europe” con la città di Lipsia (Germania) in qualità di capofila.

Il progetto permetterà alla Città di Bergamo di aumentare le proprie conoscenze sul potenziale di possibili misure e applicazioni per l’efficienza energetica e l’integrazione di fonti rinnovabili, e per essere in grado di sviluppare un piano di azione per investimenti in infrastrutture innovative dedicate agli autobus elettrici. Bergamo è infatti una delle prime città italiane con una linea elettrica con mezzi di ultima generazione, la LineaC, inaugurata poco meno di un anno fa.

Il progetto prevede di testare alcune soluzioni applicabili sulle infrastrutture di ricarica (a partire da quelle che alimentano gli autobus elettrici), capaci di utilizzare energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili, misurandone i benefici socioeconomici ed ambientali. La possibile data di attivazione del progetto sarà tra aprile e luglio 2019. Il valore complessivo del progetto è pari a circa 2,8 ,milioni, di cui circa 200.000 destinati al Comune di Bergamo, con finanziamento al 100%, per la realizzazione delle azioni.

“Ancora più ecologici, – spiega l’Assessore alla mobilità del Comune di Bergamo Stefano Zenoni - non solo siamo un caso interessante nel panorama italiano con i nostri bus full electric, ma ora anche l’UE ci sceglie per provare ad alimentare tali mezzi con fonti rinnovabili. Proseguiamo quindi su questo fondamentale percorso, decisivo nell’ambito delle politiche sulla mobilità nel nostro Paese e in Europa, ovvero quello del trasporto elettrico e non inquinante, che ci ha visto premiati a livello nazionale da Legambiente con la nostra LineaC.”


© RIPRODUZIONE RISERVATA