Food Film Fest Tra cibo e arte

Food Film Fest
Tra cibo e arte

Appuntamento con la tavola rotonda «Cibo e arte: L’arte è un pranzo di gala» del fuori festival del Food Film Fest. Mercoledì 28 agosto tavola rotonda «Cibo e arte: L’arte è un pranzo di gala» alle 20 in Piazza Mascheroni, a cura di: Luca Beatrice, curatore e critico d’arte.

La storia dell’arte è ricca di rappresentazioni del cibo fin dall’antichità. In particolare nel ‘600 è tutto un abbondare di nature morte accompagnate da ricche libagioni e tavole allestite con banchetti pantagruelici. Un conto però è rappresentare, un altro utilizzare del cibo “vero” dentro l’opera d’arte. La svolta non può che arrivare nel ‘900, quando le avanguardie rompono i vecchi tabù della mimesi e si dirigono verso nuovi materiali. Negli anni ’60 Daniel Spoerri, rappresentante del Nouveau Realisme, realizza vere e proprie poubelle con gli avanzi dei pasti del giorno prima. Giovanni Anselmo inserisce foglie d’insalata dentro le sue sculture. Altra svolta, gli anni ’90, con la riscoperta del rapporto arte/sociale. All’inaugurazione della Biennale di Venezia Rikrit Tiravanjia cucina la zuppa tailandese per tutti gli ospiti. E ancora: Vanessa Beecroft, Bigas Luna, Anya Gallacci.

Bergamo Piazza Mascheroni, mercoledì 28 agosto alle 20.

Tutti gli appuntamenti di mercoledì 28 agosto:


© RIPRODUZIONE RISERVATA