Forze dell’ordine in sofferenza A Bergamo servono almeno 150 uomini

Forze dell’ordine in sofferenza
A Bergamo servono almeno 150 uomini

Carenza di personale tra polizia e carabinieri. Per le emergenze supporti temporanei da Milano. Bene solo l’aeroporto. Salva anche la Polfer. Il capo della Polizia ospite a Bergamo: «In arrivo rinforzi».

Le forze dell’ordine in Bergamasca sono in sofferenza. Una stima certa parla di almeno 150 uomini in meno rispetto a un organico quantomeno accettabile, comprendendo la polizia di Stato, con le relative specialità, e i carabinieri. Nel dettaglio, i militari dell’Arma attualmente in servizio sono circa 780, suddivisi tra il comando di Bergamo e le quattro compagnie (Bergamo, Treviglio, Clusone e Zogno), la tenenza di Seriate e le 46 stazioni. Ebbene, di carabinieri ne servirebbero almeno una sessantina in più rispetto a quelli attualmente in servizio. Solo in questura il personale è sottostimato di circa 80 uomini.

Sollecitato dal vicesindaco Sergio Gandi in occasione della consegna del premio Luigi D’Andrea (in ricordo del poliziotto freddato dalla banda Vallanzasca al casello di Dalmine), il capo della Polizia Franco Gabrielli ha garantito nuovi uomini: «Questa provincia merita più attenzione».


Leggi tutte le dichiarazioni acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 14 febbraio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA