Franco e il suo «Arlecchino» Da 50 anni  la pizza in piazza Sant’ Anna

Franco e il suo «Arlecchino»
Da 50 anni la pizza in piazza Sant’ Anna

Era il 12 giugno del 1967 quando Franco Previtali aprì la pizzeria che ormai è diventata un locale storico per i bergamaschi.

D i certo sono in pochi a non essersi mai seduti ai suoi tavoli. L’Arlecchino, in piazza Sant’Anna, è una delle pizzerie storiche di Bergamo, aperta 50 anni fa, era il 12 giugno 1967. Franco Previtali, nativo di Bianzano, classe 1943, fu uno dei primi bergamaschi a credere nella «pizzamania», dopo che a Bergamo le prime pizzerie erano state aperte da meridionali trapiantati al nord, leggasi «Pio», «Ciro» e «Mimmo». Franco festeggia mezzo secolo di attività in piena forma, sua e del locale, alla cui conduzione collaborano le figlie Enrica e Francesca, insieme al genero Gianfranco Rotini. Esemplare «self-made man», Previtali non ha frequentato scuole alberghiere, si vanta di avere imparato tutto sul campo, lavorando al forno delle pizze, al bar, in cucina, in sala, in gelateria.

FRANCO PREVITALI DAVANTI AL SUO RISTORANTE PIZZERIA ARLECCHINO DI PIAZZA SANT'ANNA A BERGAMO

FRANCO PREVITALI DAVANTI AL SUO RISTORANTE PIZZERIA ARLECCHINO DI PIAZZA SANT'ANNA A BERGAMO

. A Franco tutti riconoscono grande passione per il suo lavoro, fantasia, simpatia e capacità di comunicare con i clienti. «Sì - ammette - molti dei nostri clienti vengono qui da anni, anche due-tre volte la settimana, intere famiglie che mi dicono di trovarsi come a casa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA