Funicolare, l’assalto dei turisti   Le guide bacchettano il Comune

Funicolare, l’assalto dei turisti
Le guide bacchettano il Comune

Sabato maxi code e attese fino a 50 minuti. Critiche sulle nuove modalità di accesso a Città Alta: costi alti e disagi, meglio far salire i bus. Palafrizzoni contrario. E da domenica ci sono gli steward.

Quaranta, cinquanta minuti per salire a bordo della funicolare e la fila che, a metà mattina e nelle prime ore del pomeriggio di sabato 15 aprile, si allunga fin verso la galleria Conca d’Oro. Un vero e proprio assalto di visitatori, italiani e stranieri. E proprio per loro, e per la necessità di regolare il flusso al borgo storico, ha preso il via un paio di settimane fa una piccola rivoluzione: con l’attivazione dei nuovi servizi per la risalita in Città Alta, sono infatti cambiati modi e termini per i gruppi organizzati di raggiungere il centro storico.

Modalità che però fanno storcere il naso alle guide, che continuano a proporre ai propri turisti la funicolare. I numeri del nuovo «pacchetto mobilità» sono ancora tiepidi, ma in fondo c’era da aspettarselo: le modalità del servizio sono state svelate poco prima della sua entrata in vigore e la maggior parte dei gruppi in arrivo in queste settimane aveva già prenotato da tempo i vari pacchetti.

Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 15 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA