Fusione Sea-Sacbo, il sindaco di Milano: «Trattativa ferma, le priorità sono altre»

Fusione Sea-Sacbo, il sindaco di Milano:
«Trattativa ferma, le priorità sono altre»

«La trattativa è un po’ ferma, non è un dossier urgente per noi». Lo ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala rispondendo a una domanda sulla fusione Sea-Sacbo, le società che controllano rispettivamente gli aeroporti di Milano e di Orio al Serio.

«Abbiamo in questo momento altre priorità - aggiunge – abbiamo la questione aperta della mobilità, in particolare di Atm», mentre su «l’ipotesi di fusione Sea-Sacbo, in questo momento siamo un po’ fermi». Il presidente di Sea Pietro Modiano invece si definisce paziente e fiducioso. «Gli azionisti stanno parlando - spiega – ma i tempi saranno più lunghi del previsto -, anche perché «Bergamo, mi pare, deve cambiare il Cda». Quanto al 2016 Sea, che si prepara a presentare i conti, “non ha avuto una crescita enorme dopo l’Expo, ma nel mese di dicembre il traffico è aumentato del 19%”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA