Bergamo, contagi + 289, ieri erano +602  Gallera, fatti oltre 102mila tamponi- Video

Bergamo, contagi + 289, ieri erano +602
Gallera, fatti oltre 102mila tamponi- Video

Consueto punto con la stampa dell’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera. Guarda qui il video completo.

Ormai si tratta di un appuntamento quotidiano. L’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera fa il punto della situazione sull’emergenza coronavirus: il numero di contagi, il trend della diffusione, la progressione dei lavori per la realizzazione degli ospedali da campo e la tenuta della struttura sanitaria lombarda.

«I dati di oggi (sabato 28 marzo) sono un pò migliori rispetto a quelli di ieri. Almeno quasi tutti». I casi positivi in Lombardia sono saliti a quota 39.415, 2117 più di ieri; i ricoveri in ospedale sono 11.152, 15 più di ieri, a cui si aggiungono i pazienti in terapia intensiva, che sono arrivati a 1.319, 27 più di ieri. I decessi sono arrivati a quota 5.944, 542 più di ieri.

Ecco i dati forniti da Regione Lombardia sabato 28 marzo 2020
I casi per provincia /ieri/oggi:

BG    8060/8349 + 289
BS     7385/7678 + 373
CO    816/903 + 87
CR     3496/3605 + 109
LC   1210/1316 + 106
LO    2006/2029 + 23
MB    1948/2086 + 138
MI      7469/7783. + 314
MN    1398/1484 + 86
PV     1712/1877 + 165
SO    362/388 + 26
VA    711/768 + 57
e 1149 in fase di verifica

Bollettino odierno Ieri/oggi:
Contagi 37298/39415 + 2117

Ricoveri non TI 11137/11152 +15
Ricoveri TI 1292/1319 +27
Decessi 5402/5944 + 542
Tamponi effettuati
24 marzo 76695
25 marzo 81666 + 4971
26 marzo 87713 +6047
27 marzo 95860 +8147
28 marzo 102503 + 6643

«Abbiamo fatto un’ulteriore richiesta al numero di laboratori privati che ci sono in Lombardia di darci una mano» per l’analisi dei tamponi sul Coronavirus: ha detto l’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera in diretta Facebook, ricordando che già la regione ha «cercato di ampliare la capacità di dare risposte» passando da 3 a 22 laboratori deputati. In questo modo si passerà da una media di cinquemila tamponi a sette-ottomila al giorno. L’assessore ha ribadito che «in Lombardia non abbiamo mai pensato di fare tamponi a tappeto perché dobbiamo attenerci a quanto dicono gli scienziati deputati». Ma rispetto alle iniziali indicazioni del consiglio superiore della sanità e dell’Oms si è deciso di allargare i tamponi anche ai medici di medicina generale e agli operatori sanitari.

Per affrontare lo «tsunami” Coronavirus la Lombardia ha fatto uno «sforzo titanico ».I posti letto in terapia intensiva sono arrivati a 1600 quindi con un aumento «del 110%»

POTENZIAMENTO USCA A BERGAMO E BRESCIA. «Si rafforzano a partire da domani a Bergamo e da lunedì a Brescia, i progetti strategici messi dalle due Ats di riferimento per l’assistenza e la sorveglianza sul territorio dei pazienti Covid. L’azione prevede l’incremento delle Unità Speciali di Continuità Assistenziale (USCA), da destinare anche alle zone più colpite dall’emergenza: Alzano, Nembro e Albino, per la provincia di Bergamo, e Orzinuovi e Montichiari, per la provincia di Brescia. Previsto anche l’ampliamento dei posti letto in strutture ricettive per l’isolamento dei pazienti». Lo annunciano il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. «Nello specifico - spiegano - per quanto riguarda il territorio di Bergamo, a partire da domani attraverso il potenziamento di una nuova USCA, che si aggiunge alle cinque esistenti, tre delle quali saranno assegnate ai territori di Alzano, Nembro e Albino). Si amplia l’orario delle visite che andrà dalle 8 alle 20, consentendo di effettuare 90 visite domiciliari al giorno». «Saranno inoltre messi a disposizione - ha aggiunto - ulteriori posti letto, per l’isolamento dei pazienti, (28 che si aggiungono ai 92 attualmente occupati), al Winter Hotel Grassobbio, 120 al Cristallo Palace di Bergamo, 100 all’Hotel La Muratella».

Per rivedere tutta la conferenza stampa guarda qui.


© RIPRODUZIONE RISERVATA