Gasperini: «A Ilicic non metto fretta. Sta superando i suoi problemi»

Gasperini: «A Ilicic non metto fretta.
Sta superando i suoi problemi»

Conferenza stampa della vigilia della partita dell’Atalanta contro il Torino.

«Sarà un campionato diverso, più equilibrato, ci sono tante squadre che si possono aggiungere e che hanno alzato il livello». Sono queste le aspettative di Gian Piero Gasperini alla vigilia del debutto in campionato dell’Atalanta.

«In queste settimane è stato fatto un buon lavoro, fisicamente stiamo bene - prosegue - Abbiamo molta voglia di ricominciare, ci aspettano tanti impegni stimolanti. Prima però cominciamo, poi ci porremo degli obiettivi strada facendo». Gasperini ammette che «sono arrivati giocatori interessanti. Qualcuno ha bisogno di tempo per recuperare, Romero domani sarà squalificato. Diciamo che adesso ripartiamo con quelli che hanno finito il campionato scorso ma in prospettiva potremo avere delle buone soluzioni». La Dea è reduce da una stagione entusiasmante, con tanto di semifinale Champions sfiorata, e un Gasperini ormai nel gotha dei tecnici europei come dimostra il quinto posto tra i migliori allenatori agli «Uefa Awards», davanti a gente come Guardiola e Zidane. «È un riconoscimento internazionale, una soddisfazione enorme, un premio per una stagione straordinaria vissuta da tutta la squadra», commenta il diretto interessato.

«A Ilicic non metto fretta, l’importante è che abbia messo alle spalle il brutto momento che ha passato». Alla vigilia dell’esordio in campionato col Torino, Gian Piero Gasperini si sofferma sul fuoriclasse della sua Atalanta tornato a Zingonia il 7 settembre scorso dopo quasi due mesi in permesso e sulla via del recupero.

«Ha ricominciato e su di lui siamo più fiduciosi di qualche settimana fa, ma si allena con la squadra solo da tre giorni - precisa il tecnico -. Sta lavorando con buona continuità, anche se non ha fatto le partitelle: è solo questione di rimetterlo in condizione. La notizia più bella è che sta superando i suoi problemi».

L’allenatore nerazzurro esclude per ora di convocarlo: «Per ora no, resta in sede ad allenarsi e domenica mattina riprende con noi. Se e quando sarà in grado di giocare anche spezzoni, lo convocherò». Probabilmente rientrerà dopo la sosta per le Nazionali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA