Giovani e lavoro, percorso a Bergamo Anche Mentana al forum del Comune
Il direttore del telegiornale di La7 Enrico Mentana

Giovani e lavoro, percorso a Bergamo
Anche Mentana al forum del Comune

Il progetto del Comune di Bergamo rivolto agli under 30: le iscrizioni entro l’11 dicembre. Tra i formatori anche il giornalista di La7.

L’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Bergamo, in collaborazione con il Consorzio Sol.co Città Aperta e HG80 Impresa Sociale, promuove la raccolta di candidature di giovani che vogliano mettere a disposizione della città la loro competenza e i loro desideri per futuro, partecipando a #FUTUROPROSSIMO – FORUM GIOVANI E LAVORO, un forum in cui condividere idee e confrontarsi con punti di vista esperti a proposito di lavoro. In particolare, pensando a come in città possa attivarsi lo sviluppo di una rete di servizi capace facilitare la ricerca e la creazione di lavoro per e dei giovani in un contesto in continua evoluzione. La call scade l’11 dicembre.

Al Forum collaboreranno alcuni esperti d’eccezione, che metteranno a disposizione esperienze professionali e competenze specifiche, dialogando con i partecipanti al forum in due momenti aperti al pubblico. Ospite speciale di uno degli incontri pubblici (22 gennaio) sarà Enrico Mentana - giornalista e direttore del TgLa7 - che proprio in questi giorni ha annunciato l’apertura di Open, un nuovo giornale on line da lui diretto, la cui redazione sarà composta solo da giovani giornalisti, selezionati esclusivamente tramite invio del curriculum vitae (ne sono pervenuti più di 12 mila), assunti con contratti di lavoro subordinato. Si tratta di un’impresa in cui il giornalista investirà personalmente, senza scopo di lucro, nel senso che gli utili saranno tutti reinvestiti nel progetto con una prospettiva di continuo ampliamento e sviluppo a favore dell’inserimento stabile di giovani giornalisti.

In particolare sarà coinvolto nel percorso del Forum il prof. Michele Tiraboschi, Professore Ordinario di Diritto al Lavoro presso l’Università Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e Direttore Centro Studi internazionali e comparati DEAL – Diritto, Economia, Ambiente, Lavoro del Dipartimento di Economia Marco Biagi, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia; consulente del Governo Italiano e di altri Paesi. Oltre a collaborare in più momenti nel percorso del Forum, in stretto dialogo con i giovani partecipanti, il prof. Tiraboschi condurrà un incontro aperto al pubblico (11 gennaio) nel quale metterà a disposizione un punto di vista prezioso, a partire dai suoi primari contributi agli studi e alla ricerca degli ultimi anni sul mercato del lavoro del nostro Paese, ma anche dalla sua esperienza di attenta osservazione delle dinamiche del contesto cittadino.

Inoltre, negli incontri a cui parteciperà saranno coinvolti i giovani allievi della Scuola di Dottorato in Formazione della persona e mercato del lavoro – UNIBG ADAPT, che con la sua guida stanno lavorando su progetti di ricerca di estremo interesse, con focus specifici sulla realtà bergamasca.

L’obiettivo del percorso è l’elaborazione di una proposta da sottoporre all’Amministrazione per progettare e proporre «cosa e come» possa essere effettivamente utile e rispondente alla reale domanda dei giovani sul fronte dei servizi di orientamento al lavoro, affinché l’Amministrazione Comunale possa tenerne conto nella programmazione del nuovo Informagiovani.

A tal fine si vuole costituire un gruppo di lavoro tra i 30 e i 50 componenti, di età compresa tra i 18 e i 30 anni e residenti a Bergamo e provincia che, attraverso il confronto con esperti del settore, possa elaborare idee e farsi promotore della progettazione di servizi dedicati ai giovani per l’accompagnamento al lavoro a Bergamo.

Il percorso di lavoro prevede, oltre al pomeriggio dedicato al Forum, tre incontri preparatori (alcuni dei quali aperti al pubblico), in cui i giovani partecipanti potranno approfondire le informazioni sul mercato del lavoro cittadino e sui servizi di orientamento e accompagnamento al lavoro oggi attivi in città, oltre ad avere modo di confrontarsi con esperti che da punti di vista diversi possano mettere a disposizione un contributo di particolare valore.

Per candidarsi è necessario compilare il modulo di adesione online, al quale va allegato il curriculum vitae, sul sito www.giovani.bg.it entro e non oltre l’11 dicembre . Le candidature verranno visionate e valutate. Entro il 13 dicembre verrà inviata conferma dell’accettazione della candidatura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA