«Giovani idee» per l’Europa Giovani alla ribalta a Bergamo
I ragazzi di «Giovani idee» (Foto by Maria Zanchi)

«Giovani idee» per l’Europa
Giovani alla ribalta a Bergamo

La due giorni in preparazione del concorso internazionale per scuole superiori, promosso dall’associazione «Giovani Idee», giunto alla 12ª edizione.

Un grande mappamondo fatto rimbalzare sulle note della musica di Ennio Morricone da centinaia di mani, quelle dei giovani che sono in questi giorni a Bergamo per la due giorni in preparazione del concorso internazionale per scuole superiori, promosso dall’associazione «Giovani Idee», giunto alla 12ª edizione. I ragazzi si sono dati appuntamento nel cortile della Provincia dove sono stati accolti dal presidente Matteo Rossi e dall’assessore del Comune di Bergamo Marco Brembilla. Alle bandiere appese alle finestre del palazzo che indicano i paesi partecipanti (Ungheria, Albania, Lettonia, Polonia, Romania, Spagna e Italia, invero appesa al contrario con il rosso a sinistra) si sono aggiunte a quelle portate dagli studenti dell’istituto Galli che ha collaborato alla manifestazione per quanto riguarda l’accoglienza. La danza del pallone-mondo, che qualche volta è sfuggito a terra (forse a dire che non è semplice proteggerlo) si è ripetuta a Sant’Agostino dopo che i giovani hanno percorso in corteo via Tasso, Via Pignolo, Viale Vittorio Emanuele.

Il convegno dal tema «Uomo, custode di un Pianeta fragile» è iniziato con due filmati delle precedenti edizioni, uno degli studenti del Liceo Secco Suardi che hanno eseguito l’Inno alla Gioia , il secondo presentato dagli studenti del Liceo Mascheroni nell’edizione del 2008. Spunti di riflessione sono stati offerti dagli interventi di Paola Brambilla, presidente del Wwf Lombardia; Giancarlo Borra, responsabile culturale di Giovani Idee; Marta Palinska, di Greenpeace Polonia e Luciano Valle, presidente del Consiglio direttivo del Centro etico-ambientale


© RIPRODUZIONE RISERVATA