Giro di fatture false per oltre 40 milioni In carcere due imprenditori bergamaschi

Giro di fatture false per oltre 40 milioni
In carcere due imprenditori bergamaschi

Sono stati colpiti dalle misure cautelari anche un 45enne di Calcinate e un 57enne di Bergamo, residenti rispettivamente a Telgate e Scanzorosciate.

Quattro persone sono state raggiunte da un’ordinanza di custodia cautelare - tre in carcere e una ai domiciliari - perché ritenuti i responsabili di reati tributari, fallimentari, riciclaggio, usura ed estorsione. Il provvedimento, emesso dal gip di Bergamo Federica Gaudino, dispone anche il sequestro di beni e disponibilità finanziarie per oltre 27 milioni di euro e il divieto di esercitare imprese o ricoprire uffici direttivi per un quinto indagato.

Sono stati colpiti dalle misure cautelari e condotti in carcere a Bergamo tre imprenditori, un 45enne originario di Chiari e residente nel bresciano, un 45enne di Calcinate e un 57enne di Bergamo, residenti rispettivamente a Telgate e Scanzorosciate. Un 30enne originario di Monza e residente nel cremonese è invece finito agli arresti domiciliari. Raggiunto dalla misura dell’interdizione per un anno ad esercitare attività d’impresa un 68enne originario e residente nel bresciano.

L’ordinanza è stata eseguita stamattina dalla Guardia di finanza di Bergamo, contestualmente a 19 perquisizioni locali e personali. Sono 50 i finanzieri che hanno operato nelle abitazioni degli indagati nelle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Vicenza, Verona. L’indagine è coordinata dal sostituto procuratore Antonio Pansa e condotta dalla Gdf di Sarnico (Bergamo), a partire da una verifica fiscale del 2018. Già nel febbraio 2019 erano stati sequestrati beni e disponibilità finanziarie per oltre 4 milioni di euro.

Le Fiamme Gialle hanno ricostruito una fitta rete di società, costituite e amministrate direttamente o tramite prestanome, utilizzate per emettere, dal 2015 al 2018, fatture relative a operazioni inesistenti per oltre 40 milioni di euro, a favore di numerose società compiacenti operanti nel Nord Italia, principalmente nel settore edile, della meccanica, del commercio di bancali in legno e pellet.


© RIPRODUZIONE RISERVATA