Gli incontri di Molte fedi Alla scoperta dell’induismo

Gli incontri di Molte fedi
Alla scoperta dell’induismo

Molte fedi tutto l’anno. A conclusione dell’edizione 2019 della rassegna culturale delle Acli provinciali di Bergamo, tornano gli Itinerari di Molte fedi. Si tratta di sei percorsi di approfondimento su altrettanti temi, composti da più incontri ciascuno, per un numero ristretto di persone (tra le 40 e le 80, a seconda del percorso). Gli Itinerari sono molto apprezzati dal pubblico di Molte fedi proprio per la capacità di approfondire e sviscerare questioni complesse in più appuntamenti. Induismo, buddhismo, monachesimo, ma anche arte, cibo e la questione palestinese tra gli argomenti proposti quest’anno.

Induismo, tra fedeltà all’antico e nuovi cammini: una serie di incontri con Stefano Caldirola, docente di Storia dell’Asia. Con il termine induismo non si indica una religione, ma un insieme di diversi culti, scuole di pensiero e filosofie, spesso estremamente differenti tra loro, uniti da alcuni valori di base comuni. L’induismo più che una religione può essere definito come un modo di vivere, una serie di abitudini quotidiane tramandate da millenni in un contesto di una civiltà estremamente fedele al proprio passato.

Il primo appuntamento è per martedì 25 febbraio alle 20,30 alle Acli provinciali di Bergamo, in via San Bernardino, 59 . Tema – «Introduzione all’induismo: Le origini dell’induismo: i veda, il brahmanesimo antico e le sue caratteristiche, i rituali vedici, il pantheon vedico, i concetti di dharma e karma, l’origine del sistema delle caste e il suo significato nell’induismo antico».

Gli altri incontri

Martedì 17 marzo (20,30) «Sanatana dharma, l’evoluzione storica dell’induismo: La crisi del brahmanesimo antico e la nascita di correnti eterodosse, la figura di Shankaracharya e la nascita del “nuovo induismo”, il pantheon indù, lo shivaismo e le sue derivazioni, il culto di Vishnu e della dea madre».

Martedì 24 marzo (20.30) «Induismo e contemporaneità: la nascita e lo sviluppo delle sette devozionali, le influenze islamiche e cristiane, l’evoluzione del sistema delle caste nell’India contemporanea, l’ascesa dell’induismo politico, l’induismo oggi: le tendenze all’omologazione».

Domenica 29 marzo visita al Matha Gitananda Ahram di Savona accompagnati dalle monache con pranzo e preghiera condivisa. Ritrovo ore 7 al piazzale della Malpensata, rientro alle 19.

PRENOTA L’ITINERARIO (Max 55 partecipanti): Iscrizione al percorso di tre incontri: 15 euro; iscrizione visita al Monastero Induista: iscritti all’itinerario 25 euro, non iscritti 35 euro. Per info: moltefedi@aclibergamo.it; tel: 035/210.284.



© RIPRODUZIONE RISERVATA