Guardie giurate sulla Bergamo-Brescia «In 24 ore 250 respinti senza biglietto»
L’assessore Alessandro Sorte (al centro) insieme alle guardie giurate e ai sindaci della tratta Bergamo-Brescia

Guardie giurate sulla Bergamo-Brescia
«In 24 ore 250 respinti senza biglietto»

In un solo giorno 250 persone sono state respinte alle porte dei treni della Bergamo-Brescia perché senza biglietto. È il bilancio del primo giorno di entrata in servizio delle guardie giurate sulla linea di Trenord.

I numeri sono stati annunciati dall’assessore regionale alla Mobilità Alessandro Sorte che nella mattinata di martedìha effettuato un viaggio-sopralluogo insieme ai sindaci di Seriate, Albano Sant’Alessandro, Montello, Gorlago, Chiuduno e Grumello del Monte. Sono 18 le guardie armate che agiranno su una delle tratte «più pericolose dell’intera regione».

I vigilantes si sposteranno sui treni della tratta durante tutta la giornata e affiancheranno i controllori per respingere le persone che cercano di salire senza biglietto.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 12 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA