I musei di Bergamo fanno gli straordinari Tutti aperti per il ponte pasquale

I musei di Bergamo fanno gli straordinari
Tutti aperti per il ponte pasquale

Aperti per ferie. Nei giorni di Pasqua e Pasquetta musei e monumenti della città sono pronti ad accogliere la prima ondata di visitatori della bella stagione.

La domenica di Pasqua e lunedì tutte le sedi museali di Fondazione Bergamo nella storia saranno aperte al pubblico secondo l’orario festivo (9,30-13 e 14,30-18). Cancelli spalancati al Museo della Rocca, primo test importante dopo due anni di chiusura al pubblico. Già molto gettonata, nei fine settimana, la terrazza panoramica. Ammirare la città dall’alto piace ai turisti, il Campanone resta il monumento più frequentato tra quelli che fanno riferimento alla fondazione. I tanti gradini della Torre non spaventano e la vista ripaga la fatica. Il Campanone sarà accessibile con orario continuato, dalle 9,30 alle 20, e chi vorrà potrà visitarlo insieme al Museo del Cinquecento, nel Palazzo del Podestà, acquistando un unico biglietto a cinque euro.

Altra vista ma altrettanto suggestiva quella dalla Torre dei Caduti, in piazza Vittorio Veneto, aperta al pubblico con orari diversi (10-13 e 15-18). All’ex Convento di San Francesco resta allestita sino al primo maggio (giorno in cui sarà proposta una visita guidata gratuita) la mostra fotografica dell’Archivio Sestini, che sta riscuotendo un buon successo. Sempre in Città Alta, chi volesse prepararsi alla prossima «Donizetti Night», il 17 giugno, ha l’occasione di visitare il Museo donizettiano, in via Arena, durante il ponte pasquale. Porte aperte anche all’ora di pranzo per i Musei Archeologico e di Scienze naturali (visitabili dalle 10 alle 18,30). «Abbiamo deciso di testare l’orario continuato in questi giorni di festa – spiega l’assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti – per venire incontro alle esigenze dei turisti, sempre più numerosi, e valutare possibili aggiustamenti di orari per i musei civici».

E non mancano anche tantissimi appuntamenti per chi vuole fare una gita in qualche paese della provincia. Ecco i consigli in questo servizio di BergamoTV.


© RIPRODUZIONE RISERVATA