Il figlio vende il pc per la droga La madre lo segue e fa arrestare il pusher

Il figlio vende il pc per la droga
La madre lo segue e fa arrestare il pusher

La storia di questa mamma fa pensare al film appena uscito nelle sale cinematografiche, «Ben is Back», con Julia Roberts: la storia di un figlio tossicodipendente e di una mamma coraggiosa e disposta a tutto per aiutare il ragazzo.

Nel tardo pomeriggio di giovedì una volante è intervenuta in via Campagnola poiché una signora aveva avvisato la sala operativa di un probabile incontro tra il figlio tossicodipendente di anni 38, con problematiche di salute, e un cittadino straniero per un presunto acquisto di sostanza stupefacente.

In particolare la donna aveva riferito di aver, poco prima, ascoltato una conversazione del figlio che si impegnava a consegnare all’interlocutore il computer che la madre gli aveva regalato. Conoscendo le problematiche del figlio, la donna lo ha seguito con un taxi in tutti i suoi spostamenti e ha chiamato il 112 indicando cosa stava accadendo.

Così la polizia ha potuto fermare un cittadino marocchino A. H., nato i nel 1987, regolare, senza precedenti, e il figlio della donna. Lo straniero è stato trovato in possesso del computer: se il marocchino non avrebbe dato spiegazioni, il figlio della donna ha raccontato di aver ceduto il computer per amicizia.Considerata la situazione e quanto riferito dalla madre del tossicodipendente, la polizia ha effettuato una perquisizione dell’abitazione dello straniero dove sono state rinvenute 21 dosi di cocaina pronte allo spaccio. Le forze dell’ordine hanno sequestrato 5 telefoni, di cui uno provento furto, restituito al proprietario.

Per l’uomo, in direttissima nella mattinata di giovedì 20 dicembre, è stata disposta la misura cautelare del carcere. Il processo proseguirà il 10 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA