Il finto avvocato che scrive su Facebook La polizia: non aprite la mail, è una truffa

Il finto avvocato che scrive su Facebook
La polizia: non aprite la mail, è una truffa

Diversi utenti stanno ricevendo email da parte di sedicenti avvocati che «notificano» una querela e invitano a cliccare su un link per scaricare il documento. La polizia: è un virus.

A spiegare il meccanismo è la pagina Facebook «Commissariato di Ps online», pagina della Polizia di Stato che fornisce informazioni agli utenti sui nuovi pericoli della rete e non solo: «In queste mail – si legge sulla pagina – si chiede di scaricare la querela attraverso un bottone. Consigliamo di non procedere per non vedersi il telefono infettato da virus». «Per rendere più plausibile la mail – aggiunge il Commissariato – a volte tra i recapiti vengono inseriti numeri di telefoni fissi appartenenti a veri studi di avvocati.Tanto è vero che alcuni studi di avvocati sono stati costretti a mettere un disco risponditore, ai numeri usati abusivamente dai truffatori, per spiegare ai malcapitati che loro non sono responsabili dell’invio della mail e tanto meno del raggiro che c’è dietro».

Nei giorni scorsi era scattata l’allerta anche per false email con il mittente «Procura della Repubblica presso Tribunale» , in cui viene notificato l’avviso di un procedimento penale a carico del destinatario per una serie di illeciti commessi. Nel messaggio in questione viene invitato il destinatario a seguire un link per scaricare un documento informativo, anche in questo caso si tratta di un virus.

Per completezza il Commissariato online ha postato anche un’immagine del tipo di email in circolazione su Facebook.


© RIPRODUZIONE RISERVATA