Il laghetto di Hollywood preso d’assalto «Ma c’è il divieto di balneazione»

Il laghetto di Hollywood preso d’assalto
«Ma c’è il divieto di balneazione»

Il laghetto dei riflessi del Parco del Serio preso d’assalto dopo le scene girate nel film da Oscar di Guadagnino.

A seguito del grande successo del film «Chiamami col tuo nome» di Luca Guadagnino, premio Oscar per la miglior sceneggiatura non originale, il territorio del Parco del Serio e il «laghetto dei riflessi» in particolare, hanno assunto grande notorietà con conseguente aumento della sua frequentazione. Nel laghetto che si trova nella Bassa, a Ricengo nel Cremonese, sono state girate infatti alcune scene del film premiato a Hollywood. L’area è stata presa d’assalto e c’è chi ha azzardato qualche tuffo nel laghetto che, però, non è balneabile.

«Molti ignorano il divieto di balneazione vigente – spiega l’Ente Parco del Serio citando il regolamento di fruizione approvato anni fa –: alcuni incivili poi traggano divertimento dal distruggere i cartelli segnaletici, così come non vengono rispettate tutte le altre norme stabilite dal Regolamento di frequentazione, approvato dall’Ente Parco. Ci preme sottolineare questo divieto in primis a tutela della sicurezza dei fruitori trattandosi di aree non sorvegliate e pericolose anche per nuotatori esperti. Inoltre in relazione alla tutela naturalistica è importante capire che l’utilizzo di queste aree da parte dei visitatori può arrecare disturbo alla fauna, che viene allontanata dalle proprie zone di alimentazione ed eventuale nidificazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA