Il Palamonti si rifà il look Con tanto di torre da 12 metri

Il Palamonti si rifà il look
Con tanto di torre da 12 metri

Un intervento da 100mila euro in una struttura che ha avvicinato alla montagna centinaia di bergamaschi.

La palestra del Palamonti chiude, ma solo per pochi giorni e per tornare più bello e ricco di prima, dal 19 dicembre al 1° gennaio. L’intervento – circa 100 mila euro, finanziato per metà con bando comunale – prevede un incremento di circa 30 vie, per un totale di 170 metri quadri arrampicabili, distribuiti però anche su una struttura centrale, una sorta di torre con camino rovesciato (12 metri), dotata di terrazzino di stazionamento a 5 metri d’altezza. Questo per salire in spigolo, provare cosa sia l’ascesa in fessura. Anche per togliere la ruggine tecnica e per introdurre alla falesia.

Per i bergamaschi il Palamonti è un passaggio: la sua palestra, lo sanno bene i climber, non è nata per esasperare i movimenti, per soddisfare le esigenze dei forti o scoprire il campioncino. Quanto piuttosto per soddisfare il talento medio e per sostituire la roccia quando viverla non è possibile, vuoi per il meteo, la stagione o la mancanza di tempo. «Ma soprattutto – non si stancano di ripeterlo al Cai – per avvicinare alla montagna, quella vera». È previsto anche il rifacimento dell’impianto di illuminazione, che dal nuovo anno sarà a led.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 16 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA