Il presidente Mattarella ricorda Olmi Su L’Eco 6 pagine dedicate al regista

Il presidente Mattarella ricorda Olmi
Su L’Eco 6 pagine dedicate al regista

Il ricordo del presidente Sergio Mattarella. Per Paolo Taviani era «un fratello». Carlo Petrini: una delle menti più lucide del nostro tempo.

Affetto e rispetto, riconoscimento e ringraziamento. Per la scomparsa del regista bergamasco Ermanno Olmi, si sono susseguite nella giornata di lunedì le dichiarazioni di personalità delle Istituzioni, del mondo della cultura e delle associazioni. Con una nota del Quirinale, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha affermato che «la morte di Olmi, regista, sceneggiatore e scrittore italiano, è una grave perdita per la cultura italiana. Con i suoi lavori, primo fra tutti il capolavoro assoluto, il pluripremiato “L’albero degli zoccoli”, passando per il “Segreto del bosco vecchio” e sino all’ultimo suo film “Torneranno i prati”, Olmi ha dato voce a una civiltà contadina risalendo alle proprie origini, privilegiando i sentimenti delle persone semplici, i luoghi in cui la natura incontra l’uomo, con i rapporti che ne derivano».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 8 maggio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA