Il prof Rho: «Ho scontato la pena lavorando gratis da licenziato»
Stefano Rho (Foto by Bedolis)

Il prof Rho: «Ho scontato la pena
lavorando gratis da licenziato»

La vicenda kafkiana del docente: la condanna per la pipì a bordo strada gli ha fatto perdere il posto, quella per mendacio l’ha portato a insegnare in comunità.

Assume sfumature sempre più kafkiane la vicenda di Stefano Rho, il docente licenziato per non aver dichiarato come precedente penale, nel questionario richiesto dalla scuola, un’ammenda ricevuta per essere stato sorpreso a fare pipì di notte a bordo strada. E se quella condanna (a un’ammenda) l’ha portato a perdere il posto, una seconda condanna – quella per mendacio, successiva e collegata alla prima – l’ha invece messo nelle condizioni di lavorare in queste settimane da «licenziato».

Per scontare la pena, infatti, Rho ha fatto 40 ore di alfabetizzazione per minori stranieri in una comunità di Sorisole: «Un’esperienza molto bella – racconta – che mi ha permesso di lavorare e stare vicino ai ragazzi. Ora però spero di essere reintegrato e che vinca il buonsenso».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 17 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA