Il tempo rimane instabile fino a venerdì Ancora pioggia e temporali anche forti
Instabilità (Foto by Photo by Arto Marttinen)

Il tempo rimane instabile fino a venerdì
Ancora pioggia e temporali anche forti

Non cambia la tendenza per i prossimi giorni, il tempo rimarrà instabile e le temperature saranno accettabili. Fino a venerdì possibili temporali anche di forte intensità soprattutto sui rilievi.

Saranno ancora giorni di instabilità, soprattutto nelle giornate di giovedì e venerdì, dove, sulla nostra provincia, sono attesi altri temporali di forte intensità. Il sole si alternerà nell’arco della giornata a una copertura nuvolosa anche piuttosto fitta che porterà anche a brevi piovaschi specie sui rilievi ma possibili anche in pianura. Il lato positivo sono le temperature che non supereranno i 28 gradi di massima e la notte scenderanno fino a 15 in pianura, assicurando notti di sonni tranquilli specie nelle città.

Il cielo questa mattina

Il cielo questa mattina
(Foto by Lorenzo Pagnoni)


Una circolazione di bassa pressione continua ad approfondirsi tra la Francia e la Spagna settentrionale, interessando con il suo bordo orientale le nostre regioni settentrionali. Ci sono correnti più umide e instabili sudoccidentali che sono le responsabili di rovesci e temporali, specie a ridosso dei rilievi, almeno sino a venerdì. Al centro-sud invece rimane il caldo.

Mercoledì- Il Nord continuerà a risentire degli effetti della depressione presente sulla Francia, che rinnoverà instabilità a ridosso dei rilievi con rovesci e temporali sparsi, localmente anche moderati, specie tra Piemonte, Lombardia, TAA e Dolomiti, isolati sulle alte pianure piemontesi e lombarde. Qualche fenomeno, in sviluppo diurno sulla dorsale settentrionale, potrebbe spingersi verso le pianure emiliano-romagnole e quelle venete. Al Centro Sud ancora sole, caldo e qualche temporale di calore su Appennino e interne adriatiche.

La depressione tenderà entro il fine settimana a evolvere verso i Balcani rinnovando tempo instabile sino a venerdì al Nord con fenomeno più frequenti a ridosso dei rilievi ma con maggiore probabilità anche sulle pianure, specie centro orientali. Tra venerdì e sabato qualche fenomeno raggiungerà anche la Toscana e le Marche nonché parzialmente le Adriatiche centro meridionali e il basso versante tirrenico. Meglio domenica con sole un po’ su tutto lo Stivale. L’aria fresca che riempie la depressione raggiungerà entro il weekend gran parte dell’Italia portando da giovedì e ancora più venerdì un ulteriore calo delle massime al Nord e sulle regioni centrali e da sabato anche al Sud.


© RIPRODUZIONE RISERVATA