Imbuto a Pioltello e linea congestionata Treni dei pendolari, crolla la puntualità

Imbuto a Pioltello e linea congestionata
Treni dei pendolari, crolla la puntualità

Ad aprile 10 punti sotto l’88% dell’intero 2017. Le cause: lo stato della Milano-Verona, troppi convogli, le nuove corse di Italo e il passaggio sulla linea più lenta.

Settantotto per cento. Ovvero 10 punti in meno della media della puntualità del 2017. Sono i dati della linea Bergamo-Milano via Treviglio forniti da Trenord. Il dato si riferisce ai primi 11 giorni di maggio, ed è di un punto inferiore a quello di aprile. Comunque troppo basso per essere soddisfacente: lo sanno bene, benissimo, i pendolari e pure Trenord.

Diamo un’occhiata ai dati mese per mese: fino al 24 gennaio il dato era in linea con quello complessivo dell’anno precedente, ovvero 88%, intendendo i treni giunti al termine della corsa entro 5 minuti di ritardo. Il 25 gennaio è il giorno della terribile tragedia a Pioltello, il treno deragliato, 3 morti e terrore a bordo, e chiaramente le statistiche successive sono improntate alla pura emergenza. Gennaio scende così al 77%, febbraio al 24 (ma la linea è meno che a mezzo servizio) a marzo si torna al 72 e ad aprile al 79%.


Tutti i numeri e le statistiche acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 15 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA