Immacolata, sole e veloci acquazzoni Ecco cosa ci aspetta per il weekend

Immacolata, sole e veloci acquazzoni
Ecco cosa ci aspetta per il weekend

Un weekend con un tempo variabile quello del ponte dell’Immacolata. E per chi inaugura la stagione sugli sci, nevicate in vista sulle Alpi.

Weekend dell’Immacolata tra sole e veloci acquazzoni. «Ci attende un weekend dell’Immacolata decisamente vivace e dinamico sull’Italia con una perturbazione in arrivo dalle Isole Britanniche – conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – il fronte raggiungerà il Nord venerdì (7 dicembre) in serata con precipitazioni sparse che tenderanno a concentrarsi soprattutto sul Nordest per poi estendersi alle tirreniche nella notte. Sabato 8 il fronte attraverserà rapidamente il Centrosud portando rovesci e temporali sparsi al mattino seguiti da un veloce miglioramento. Miglioramento che sarà già effettivo al Nord salvo nevicate sulle Alpi di confine. Domenica 9 un nuovo impulso dal Nord Europa rinnoverà qualche rovescio o temporale di passaggio al Centrosud, contestualmente ad una intensificazione delle nevicate sulle Alpi di confine».

«La caratteristica principale di questo peggioramento sarà senza dubbio il vento, che soffierà anche forte di Tramontana e Maestrale – avverte Ferrara di 3bmeteo.com –: in particolare domenica ci attendiamo raffiche di oltre 60-70km/h su gran parte del Centrosud ma a tratti anche al Nordovest, mentre sulla Sardegna si potranno superare anche raffiche di 100km/h. I mari dunque saranno agitati con onde anche superiori ai 4-5 metri al largo tra Tirreno, Sicilia, Sardegna, Corsica e probabili difficoltà nei collegamenti con le Isole minori».

Andare a sciare? Una buona idea ma attenzione a vento e neve. «Come anticipato le Alpi saranno interessate da nevicate, in particolare domenica e sui settori di confine, mediamente oltre i 1100-1500m di quota ma anche più in alto domenica mattina. I settori maggiormente coinvolti saranno quelli di confine della Valle d’Aosta, a tratti l’alta Val Susa, l’alta Ossola, il livignasco, l’alta Valtellina, la Valchiavenna e i settori confinali dell’Alto Adige. Neve a tratti anche di moderata intensità potrà così interessare località come Courmayeur, Sestriere, Madesimo, Livigno, il Passo del Tonale, tutta la zona delle Venoste-Senales, il Passo del Brennero; nevischio a tratti possibile anche su Val Badia-Pusteria-Gardena e l’area di Cortina d’Ampezzo. Il tutto verrà accompagnato da venti a tratti forti e rafficati da Nord, soprattutto in alta quota, con raffiche anche superiori ai 70-80km/h sopra i 2000-2500m».

E la prossima settimana? «Nella prossima settimana gran parte dell’Europa centro-orientale verrà interessata da una vasta irruzione di aria artica che dalla Scandinavia dilagherà fin sul cuore dell’Europa centrale, con tracollo delle temperature e diffuse gelate. L’aria fredda raggiungerà anche l’Italia portando un generale calo delle temperature e rovesci su adriatiche e Sud. Da metà della prossima settimana potrebbe inoltre giungere una nuova perturbazione con neve anche a quote basse sul Nordovest, ma questa resta una linea di tendenza che necessiterà di conferme» concludono da 3bmeteo.com


© RIPRODUZIONE RISERVATA