Impianto elettrico da 3 milioni di euro Migliorerà servizio per 22 mila famiglie

Impianto elettrico da 3 milioni di euro
Migliorerà servizio per 22 mila famiglie

È stato inaugurato giovedì 18 luglio a Madone da «E-distribuzione».

Con un investimento di oltre 3 milioni di euro, E-distribuzione (Gruppo Enel) ha inaugurato la Cabina Primaria a Madone (Bergamo), snodo strategico del sistema elettrico dell’area Nord, che migliorerà il servizio elettrico per 22 mila famiglie e imprese. L’impianto è stato progettato «per soddisfare la domanda di potenza che in questi anni ha caratterizzato l’area bergamasca», spiega E-distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce le reti elettriche di media e bassa tensione, prevedendo una crescita dell’investimento iniziale che «potrebbe raggiungere i 4,5 milioni di euro, in funzione dello sviluppo industriale della zona». La stima arriva dal responsabile per l’area Nord di «E-distribuzione», Francesco Dondi, durante l’inaugurazione dell’impianto.

Al taglio del nastro erano presenti il sindaco di Madone, Rosaria Albergati, il presidente della Provincia di Bergamo, Gianfranco Gafforelli, Fabrizio Berlendis di Confindustria Bergamo. «La cabina primaria di Madone rappresenta un fiore all’occhiello degli interventi realizzati sul territorio lombardo», spiega Dondi, sottolineando che la Lombardia, con oltre la metà dei clienti serviti, rappresenta “una fetta importante» dell’Area Nord, che comprende anche Veneto e Friuli, per un totale di 8 milioni di famiglie e imprese servite. Il nuovo impianto, che ha il compito di trasformare l’energia elettrica, si estende su una superficie di circa 7.000 metri quadrati, ha una potenza disponibile di 100 MVA (equivalente al fabbisogno di 50 mila famiglie) ed è completamente automatizzato e telecontrollato 24 ore su 24 dal centro operativo di Brescia


© RIPRODUZIONE RISERVATA