Imu e Tasi, la lotta ai «furbetti» porta in cassa quasi 2 milioni in più

Imu e Tasi, la lotta ai «furbetti»
porta in cassa quasi 2 milioni in più

Comune di Bergamo, il consuntivo 2015. Saldo positivo di un milione e 770 mila euro. Entrate in aumento anche dalla tassa di soggiorno. I maggiori controlli da parte degli uffici comunali hanno consentito di ridurre le morosità.

Quasi due milioni in più dalle entrate tributarie. Può dormire sonni tranquilli l’assessore al Bilancio di Palafrizzoni Sergio Gandi. Se il 2016 era cominciato bene, soprattutto grazie alla cancellazione del Patto di stabilità, adesso rischia di andare anche meglio. Secondo le prime indiscrezioni il consuntivo 2015, tra Tasi, Imu e tassa di soggiorno, registrerebbe infatti un saldo positivo rispetto alle previsioni di 1 milione e 770 mila euro.

Le ragioni? Diverse, ma in buona parte riconducibili a un recupero delle morosità attraverso l’attività di accertamento da parte degli uffici per Imu e Tasi (per la quale va considerata però anche una quota legata a una previsione sottostimata) e all’estensione della base imponibile nel caso della tassa di soggiorno.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 1° giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA