In centro arriva la Casa degli orsi Un pensiero solidale per i più piccini

In centro arriva la Casa degli orsi
Un pensiero solidale per i più piccini

Dal 24 novembre al 6 gennaio sarà possibile scrivere una lettera a Babbo Natale e un pensiero speciale per i bimbi ricoverati alla Pediatria dell’ospedale Papa Giovanni XXIII.

Bergamo come un paesaggio incantato animato da lucine dorate che illuminano le viuzze del centro, dalla gente che brulica con sacchetti in mano, dai bimbi sorridenti con letterine svolazzanti e… dagli orsacchiotti. Sì, quest’anno in città arriva anche una famiglia di orsacchiotti, simbolo di un centro città che indosserà per le feste il suo vestito più affascinante e ambasciatori di messaggi positivi, solidali, generosi, destinati a chi è meno fortunato e non potrà passare un Natale sereno.

Il distretto urbano del commercio «Bergamo InCentro» – oltre a curare le luminarie del centro come ormai da tradizione – ha pensato a un contest speciale per il Natale 2019. Lo rileva sulla pagina Facebook «BergamoInCentro». In cosa consiste? Facilissimo e curioso. Gli orsacchiotti aspetteranno i più piccoli in due giganti Boule de Neige che saranno posizionate in Piazza Vittorio Veneto e in Piazza Pontida; accanto a queste ci saranno due cassette postali dentro alle quali i bambini potranno inserire le loro letterine indirizzate a Babbo Natale. Fin qui tutto più o meno come da tradizione, ma il fascino e la nobiltà dell’iniziativa si accende proprio nelle righe delle letterine scritte dai baby-mittenti, e non solo.

A loro infatti «Bergamo InCentro» suggerisce di chiedere a Babbo Natale di poter esaudire un desiderio per i bambini ricoverati nel reparto di Pediatria dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, reso eccellente dai grandi professionisti che lì ci lavorano e supportato come sempre dalla Onlus Amici della Pediatria alla quale la nostra associazione devolverà alcuni fondi per sostenere le varie attività. Gli orsacchiotti però non attenderanno solo «paciosi» nelle loro Boule, ma compariranno anche sulle vetrine di alcuni negozi per segnalare che all’interno si potranno ritirare le letterine ufficiali. Le letterine verranno donate dai negozianti ai clienti che passeranno a trovarli. Una volta scritta la letterina scatta la missione #SeguiGliOrsi che porterà bambini e genitori su un trenino fiabesco il quale li trasporterà da una Boule all’altra attraverso le vie della città, un modo per scoprirla guardandola anche dal basso verso l’alto oltre che dall’alto al basso come sarà possibile fare salendo sulla nuovissima ruota panoramica di Piazza Matteotti. Il contest inizia domenica 24 novembre e proseguirà fino al 6 gennaio; al termine, «Babbo Natale» sceglierà il desiderio più bello e si adopererà per esaudirlo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA