In sei mesi 1.742 case all’asta Bergamo detiene il record italiano

In sei mesi 1.742 case all’asta
Bergamo detiene il record italiano

Con il 5,23% del dato nazionale la nostra provincia precede Roma e Milano. Le cause del boom sono la crisi, i mutui facili e i pochi alloggi popolari

Continua a salire il numero delle aste degli immobili, non solo nella nostra provincia ma in tutta Italia. Bergamo, però, è il territorio che registrail record nazionale: ben 1.742 case messe all’asta, il 5,23% del totale. Subito dietro si trovano Roma (1.553, 4,66%), Verona (1.306, 3,92%) e Napoli (1.033, 3,10%). Mentre Brescia (868, 2,61%) precede Milano di un soffio (850, 2,55%). Questi i dati del Rapporto semestrale sulle aste immobiliari del Centro Studi Sogeea. In Italia il numero è salito del 10%, arrivando a 33.304.

Innanzitutto Bergamo ha conosciuto una prolungata crisi, dopo che in passato aveva raggiunto una certa agiatezza. Poi fino al 2008 i mutui sono stati concessi molto facilmente, anche a stranieri che poi hanno lasciato la provincia o il Paese, determinando una successiva impennata delle aste. Infine, la mancanza di una grande rete di alloggi di edilizia residenziale popolare che limitano le aste, come invece avviene soprattutto nelle grandi città.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 28 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA